Effetto Black Mist

Il Filtro Black Mist può tornare molto utile nella vita del fotografo, ma anche in quella del videomaker.
Questa tipologia di filtro è stata creata appositamente per le riprese cinematografiche, è eccellente per scattare fotografie dall’effetto morbido senza ricorrere ad invasivi e abusati effetti soft focus (spesso realizzati con pessimi filtri di plastica o con un utilizzo visibilmente forzato della post produzione). 

 La speciale lavorazione della superficie micropuntinata (con minuscole particelle nere inglobate nel vetro stesso) crea l’effetto di ammorbidimento solo in determinate aree dell’immagine (esclusivamente le alte luci) lasciando inalterate le altre aree.



Perfetto anche per i ritratti e per contrastare l’effetto “over-sharpness” delle macchine digitali moderne, visto che il filtro va a creare un’atmosfera dreamy e soft, ammorbidendo la luce sul volto e l’effetto che crea sulla pelle e le macchie del viso.


Il mio l’ho acquistato sul sito di k&f Concept ma è disponibile anche su amazon, visto che è quello che più mi ha colpito a livello qualitativo.

Appunto, la qualità dei materiali è assolutamente notevole, Il vetro viene molato otticamente e quindi rivestito con uno strato di pellicola altamente professionale sulla superficie che lo rende perfetto contro la muffa, graffi, olio e lo rende impermeabile.

Nell’immagine sottostante una comparazione tra una fotografia con filtro black mist e una senza filtro.


L’effetto offerto dal filtro black mist è veramente unico e può aiutare a creare uno stile fotografico più vicino a quell’immagine cinematografica a cui ci siamo tanto abituati nelle sale. Un’immagine meno contrastata, meno pungente ma non per questo con meno qualità, un’immagine distante dalla ricerca ossessiva dell’ultra nitidezza ma che dona uno stile sobrio e sognante alla fotografia.